Il CEA per il Sociale – progetto pilota di onoterapia

arrampicata, Climbing Festival, Gravina di Laterza, Parco Terra delle Gravine, Cea Laterza
Laterza Climbing Festival 2016: La festa dell’arrampicata sportiva e delle attività in natura
Ottobre 24, 2016
regala la natura
Regala la natura!!!
Dicembre 20, 2016
onoterapia

E’ giunto al termine il progetto di onoterapia (pet-therapy) che il CEA ha realizzato con il Centro Diurno di Laterza e La Valle Degli Asini.

Sono state giornate ricche di sorprese ed emozioni. Giornate piene di soddisfazione nel veder così felici i ragazzi coinvolti. Abbiamo imparato a conoscere profondamente l’asino e le sue grandi doti. Un animale dolce, empatico che ci ha traghettati in un mondo di relazioni autentiche, di profondo contatto con la natura.

L’idea nasce dalla forte curiosità che l’asino ha ingenerato nei più piccoli durante alcune attività del CEA.

Ci si è resi conto che il contatto tra asino e bambino avveniva in maniera del tutto naturale e spontanea.
L’animale non era infastidito dalla presenza dei bambini che lo accarezzavano, montavano in groppa e parlavano come ad un amico.

In seguito è stata ripetuta l’iniziativa con soggetti portatori di handicap, alcuni dei quali timorosi del contatto con altri soggetti. Alla vista dell’asino vi è stata una reazione sperata da parte degli operatori, contatto immediato e naturale tra soggetto e animale.

Il CEA attraverso l’ausilio dell’asino intende offrire un servizio che ha grandi potenzialità nell’ambito del recupero sociale e psico-motorio. L’onoterapia ha la capacità di ridare fiducia, di rimettere in moto i sentimenti e il piacere della comunicazione emotiva.

L’attività con l’asino aiuta a recuperare una comunicazione autentica, semplice, profonda, basata sulla corporeità, sulla spontaneità. Si gioca insieme in un ambiente sereno e divertente, dove la presenza dell’asino crea costantemente situazioni buffe e stimolanti.

Nella relazione utente-asino si instaura un importante canale di contatto corporeo attraverso il quale si acquisisce fiducia di sé. Si favorisce un arricchimento sensoriale ed emotivo in un clima relazionale che permette di lasciarsi andare. E’ una relazione privilegiata, che facilita una riapertura al mondo esterno e induce a recuperare il senso del reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *